ARSIAL, MANIFESTAZIONE D’INTERESSE CONSORZIO DI TUTELA IGT LAZIO: L’ITER PROCEDURALE

Inserito il novembre 21, 2014 at 14:45

Categorie: News
Tags: , , , ,

Raccogliendo le numerose sollecitazioni pervenute dal mondo della produzione, l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura nel Lazio (ARSIAL) intende supportare la filiera vitivinicola regionale nell’attivazione del  Consorzio di Tutela della denominazione protetta IGT Lazio che rappresenta oltre il 40% del totale dei vini a denominazione. Tale Consorzio, successivamente, potrebbe anche svolgere le funzioni di cui all’art. 17 del D. Lgs. 61/2010 per le numerose DO/IG che, allo stato attuale, ne sono ancora prive.

 

Le buone pratiche realizzate al riguardo nelle altre regioni suggeriscono come oramai ineludibile tale approccio sia  per l’esercizio della vigilanza di legge, sia per l’accesso alle diverse provvidenze (OCM e PSR) finalizzate alla migliore valorizzazione delle produzioni.

 

A tal fine, nel rispetto del DM 16 dicembre 2010 (GU n. 17 del 22/01/11) – si rende necessario garantire una adeguata rappresentatività sia dei viticoltori (35% minimo del numero dei rivendicanti, 40% per l’erga omnes) sia della produzione afferente ai vigneti iscritti nello schedario viticolo (51% minimo di superfici e volumi, 66% per l’erga omnes); entrambi i parametri vanno calcolati sulla base dei quantitativi di uve e volumi di vino certificati nelle ultime due campagne vendemmiali (2012.e 2013).

 

Atteso che le rivendiche complessive dell’IGT Lazio afferiscono a circa 1.500 operatori ripartiti in circa 200 cantine (per 2.500 ettari di superfici vitate e volumi di circa 215.000 hI/anno) si rende ineludibile una preventiva valutazione dell’effettiva disponibilità dei potenziali soggetti interessati ad intraprendere il percorso di costituzione del Consorzio. A tal fine è necessario raccogliere preventivamente le manifestazioni di interesse delle cantine rivendicanti, onde verificare l’effettivo raggiungimento delle richiamate soglie di rappresentatività.

 

Si chiede di rimettere, pertanto, l’allagato schema di manifestazione di interesse debitamente compilato e sottoscritto rdal legale rappresentante dell’organismo rivendicante l’IGT Lazio ai recapiti sottoindicati; al raggiungimento delle soglie, sarà . cura di ARSIAL predisporre tutti gli altri atti per conseguire l’evidenza della rappresentatività della base produttiva secondo le previsioni del. DM (es. delibera assembleare delle ca.ntine.sociali, ecc).

Per ogni eventuale necessità di prega di contattare l’Area competente ai seguenti recapiti: email: tutela risorse@ arsial.it tel. 06 86273462 (dott agr Giovanni Pica) g.pica@ arsial.it; fax 06 86273270.

Distinti saluti,

Amministratore Unico
Antonio Rosati

 

Lettera Arsial
Manifestazione di Interesse Consorzio IGT Lazio