ASSEMBLEA LEGACOOP ABITANTI LAZIO 2014

Inserito il dicembre 1, 2014 at 17:50

Categorie: In evidenza, Legacoop Abitanti

Venerdi 28 Novembre si è tenuta a Roma la III Assemblea della Cooperative di Abitanti aderenti a Legacoop Lazio.

 

All’Assemblea hanno partecipato rappresentanti delle principali cooperative di Roma e del Lazio nonché dei rappresentanti di altre organizzazioni datoriali oltre che di due rappresentanti del Consiglio Regionale (Fabio Bellini Vice Presidente della Commissione Urbanistica e Relatore della Legge Regionale di riforma del Piano Casa e Gianluca Quadrana della Lista Zingaretti e componente della Commissione Urbanistica ). L’appuntamento è stato occasione- oltre che per un’analisi e un confronto sulle prospettive del settore in vista dei prossimi appuntamenti congressuali – anche per presentare al pubblico il Progetto Ri.ge.n.e.r.a e confrontarsi sulle sfide e opportunità per il Social Housing Smart District con i rappresentanti del Centro Ricerche  Case di New York e dell’Università di Arkansas State.

 

Nella relazione introduttiva , si è partiti dall’analisi del grave stato di crisi del comparto delle costruzioni e della lentezza nell’attivazione di efficaci strumenti per rendere concreti gli interventi nelle politiche pubbliche per l’abitare per indicare le prospettive e i percorsi futuri sui quali le cooperative di Abitanti devono indirizzare i propri percorsi per confermare il proprio sistema valoriale e la peculiarità del rapporto  con il territorio e gli abitanti e riposizionando la propria azione su 3 direttrici .

La prima riguarda la rigenerazione urbana nella cui ottica va inquadrata la possibile futura produzione di nuovi alloggi ,stante la difficoltà ad immaginare una ulteriore fase espansiva nel consumo del territorio.

La seconda prevede nel Social Housing il centro delle azioni che riguardano il bisogno abitativo, riletto e rivisto alla luce delle nuove esigenze abitative , delle nuovi strumentazioni finanziarie disponibili ( i Fondi Immobiliari e la presenza di Cassa Depositi e Prestiti )e sulle quali la cooperazione si è da tempo attivata .

La terza è invece quella degli interventi legati alla sostenibilità ambientale e al contenimento energetico del patrimonio immobiliare esistente attraverso interventi di efficientamento e miglioramento prestazionale e della qualità dell’abitare.

 

Proprio su questo ultimo argomento si è indirizzata l’azione di alcune tra le principali cooperative che hanno dato vita al Contratto di Rete per la realizzazione del Progetto Ri.ge.n.e.r.a che si pone quale obiettivo la realizzazione di interventi di analisi, predisposizione e realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento dei consumi energetici e alla qualità di immobili privati e pubblici, mettendo a punto dei modelli economici e scientifici di valutazione della sostenibilità tecnica e finanziaria degli interventi.

Sulla base di tali progetti, la collaborazione con gli Enti e Istituti di ricerca, con i quali si prevede la partecipazione a Bandi dell’Unione Europea ,ha portato al rapporto con le 2 istituzioni di ricerca statunitensi con le quali è stata formalizzata una partnership operativa per il futuro.

 

Dopo la presentazione del Progetto  a cura del Presidente della Rete, Stefano Rocchi, e l’intervento conclusivo del Presidente di Legacoop Lazio, Stefano Venditti , si è concluso con gli adempimenti previsti e con l’approvazione all’unanimità delle seguenti proposte :

  1. Viene confermata la modalità di rappresentanza delle cooperative di Abitanti del Lazio nella forma dell’Associazione di settore sino alle decisioni che saranno assunte nel corso  del prossimo Congresso di Legacoop Lazio,del Congresso Nazionale di Legacoop e del Congresso Nazionale di Legacoop Abitanti , nella consapevolezza che  la forma di rappresentanza delle Cooperative sarà al centro della discussione con l’obiettivo di individuare una modalità in grado di cogliere al meglio le esigenze di saper cogliere le trasformazioni avvenute  nell’attività delle Cooperative così come la complessità che i bisogni della collettività esprimono .
  2. Sulla base di questa considerazione viene confermato l’intero Gruppo Dirigente dell’Associazione incluso il Presidente con l’impegno di attendere l’esito dei vari appuntamenti Congressuali per poi assumere le decisioni conseguenti
  3. Sulla base del giudizio e della positiva valutazione dell’attività svolta viene avanzata la candidatura di Stefano Venditti alla carica di Presidente di Legacoop Lazio così come previsto dalle norme statutarie e dal Regolamento Congressuale.