Banca Prossima & Cooperfidi: Al via l’iniziativa “Salvastipendi” a tutela dei lavoratori delle cooperative sociali

Inserito il aprile 19, 2011 at 11:12

Categorie: Bandi, In evidenza

L’iniziativa è stata presentata il 31 Marzo da Banca Prossima – l’istituto del gruppo Intesa Sanpaolo dedicato esclusivamente alle organizzazioni non profit – in collaborazione con Cooperfidi Italia.

Obiettivo

Garantire il pagamento degli stipendi ai dipendenti liquidando le fatture, anche scadute, verso la Pubblica Amministrazione il cui ritardo nei pagamenti sta mettendo in ginocchio tante realtà.

Come funziona?

Cooperfidi Italia copre le cooperative con la propria garanzia, che facilità l’accesso e minimizza i costi del servizio. “Salvastipendi” offre un’anticipazione pro-solvendo finalizzata alla tutela dei lavoratori dell’impresa sociale.

L’anticipo può arrivare a coprire fino a 6 mesi del costo del lavoro dell’organizzazione. Le somme erogate devono essere impiegate esclusivamente per il pagamento degli stipendi e di imposte e contributi ad essi relativi.

Il costo del finanziamento parte dall’Euribor 3 mesi con spread 0,55% (oggi valore assoluto 1.65%) a seconda del rating.

C’è anche una soluzione per le cooperative sociali che hanno fatture già scadute: si tratta di un’apertura di credito in conto corrente con spread a partire da 1,5% (oggi valore assoluto 2.38%): un vero e proprio finanziamento di emergenza.

Per maggiori informazioni è attivo il numero verde di LegacoopLazio Risorse: