COOPERATIVE DI COMUNITA’: SVOLTA NELLA CAPITALE

Inserito il ottobre 21, 2014 at 10:54

Categorie: In evidenza
Tags: , , , , ,

L’ASSESSORATO ALLE PERIFERIE DI ROMA CAPITALE RICONOSCERA’ E NORMERA’ LE COOPERATIVE DI COMUNITA’ IN UNA DELIBERA

Giovedì 23 ottobre alle ore 10.00, in Via Guattani 9 a Roma, si terrà l’Assemblea di mandato di Legacoop Servizi Lazio 2014, durante la quale le cooperative associate del settore voteranno i loro organi dirigenti. All’evento, dal titolo “Cittadini organizzati, dalle comunità alle cooperative: il futuro della gestione dei Servizi”, saranno presenti anche l’assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale, Paolo Masini – che illustrerà le decisioni della Deliberazione di Giunta che riconosce e norma l’esistenza delle cooperative di comunità nel Lazio; l’assessore al Bilancio di Roma Capitale, Silvia Scozzese; e il Capogruppo PD del Comune di Roma, Francesco D’Ausilio.

 

Roma, 21 ott – Anche le prime azioni delle Istituzioni lo confermano: il futuro della gestione dei Servizi nel Lazio sono le cooperative di comunità – iniziative imprenditoriali nate dai cittadini volte ad acquisire la gestione di servizi e a garantire benessere per la società attraverso la valorizzazione dei territori. I processi di liberalizzazione, che prevedono un delicato passaggio di gestione dei servizi locali dal pubblico al privato, sono un’occasione di nascita e sviluppo per le cooperative di comunità – realtà proattive capaci di coniugare esigenze e valori del pubblico e dinamicità del privato.

 

LA DELIBERAZIONE DI GIUNTA - Nella Capitale, sta per diventare realtà l’ipotesi di certificare e normare l’esistenza delle cooperative di comunità. Il riconoscimento del valore aggiunto potrebbe arrivare attraverso una delibera che ne vorrebbe premiare le iniziative.  Il 23 ottobre, durante l’Assemblea di mandato di Legacoop Servizi Lazio, l’assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale, Paolo Masini, presenterà al pubblico la proposta che – per la prima volta – offrirebbe alle cooperative di comunità un importante riconoscimento formale all’interno di un atto pubblico.
“Attraverso la forma della cooperativa di utenti, i cittadini da semplici utenti passivi di un servizio diventano protagonisti anche attraverso la partecipazione economica- ha dichiarato Andrea Laguardia, presidente di Legacoop Servizi Lazio-. Questo è il cuore semplice della nostra proposta, cooperative di cittadini, con una compagine sociale diffusa, per la gestione di servizi territoriali, il riutilizzo di aree dismesse e la gestione di spazi verdi e parchi pubblici”.