Cooperative: il Presidente della Repubblica ha ricevuto il Presidente di Legacoop in occasione dei 125 anni dalla costituzione dell’associazione

Inserito il novembre 21, 2011 at 09:45

Categorie: In evidenza

Roma, 18 novembre 2011 – Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il Presidente di Legacoop, Giuliano Poletti, ed il Vicepresidente Giorgio Bertinelli, accompagnati da una delegazione di dirigenti dell’associazione. Insieme a loro il Presidente di Legacoop Lazio Stefano Venditti.

Nel corso dell’udienza, avvenuta in occasione del 125° anniversario della fondazione di Legacoop, il Presidente Poletti ha espresso al Presidente della Repubblica “il senso della profonda stima e dell’apprezzamento dei cooperatori per il rigore e l’autorevolezza con i quali, anche nei difficili frangenti di questi ultimi mesi, ha esercitato il suo ruolo di garanzia dell’unità nazionale e delle istituzioni repubblicane, con richiami costanti alla necessità di un’assunzione condivisa di responsabilità e di coesione sociale per consentire al Paese di ritrovare fiducia nelle proprie potenzialità e farne motore di una rinnovata crescita”.

“Come hanno confermato anche gli avvenimenti degli ultimi giorni” -ha aggiunto Poletti- “Lei rappresenta un punto di riferimento sicuro per le istituzioni dello Stato, per la comunità nazionale e per tutti i nostri partner internazionali”.

Poletti ha quindi ricordato che nello stesso anno in cui l’Italia celebra i 150 anni dell’Unità, “la Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue ha festeggiato 125 anni di attività dedicati allo sviluppo e all’affermazione dell’esperienza cooperativa, che con l’Italia è nata e ne ha accompagnato, con tratti peculiari, la crescita e l’evoluzione”.

Il Presidente di Legacoop ha poi sottolineato che le imprese cooperative rappresentano circa il 7% del PIL, contano più di un milione e centomila occupati, 12 milioni di soci ed occupano posizioni di eccellenza in molti settori dell’economia nazionale. “Risultati” -ha detto Poletti- “raggiunti grazie all’impegno di generazioni di soci e di lavoratori che si sono avvicendati nelle cooperative -tra le aderenti a Legacoop ce ne sono più di 200, ancora attive, che sono nate più di un secolo fa- e, rinunciando all’arricchimento personale, hanno costruito un solido patrimonio imprenditoriale utile a tutta la collettività”.

Un patrimonio di valori e di esperienza che fa ancora oggi della cooperativa “una risorsa a disposizione di tutti coloro che vogliono dare una risposta ai propri bisogni con un’assunzione di responsabilità condivisa e di impegno comune; che intende contribuire alla ripresa del Paese affermando un nuovo modello di sviluppo, fondato sul protagonismo delle persone e delle comunità, su un nuovo protagonismo sociale”.

Poletti ha quindi ricordato i progetti avviati da Legacoop, che prevedono la promozione di nuove imprese cooperative in tutto il territorio nazionale, e che investono aspetti rilevanti per il futuro del Paese: welfare, professioni, green economy, gestione delle utilities.

Poletti ha infine ricordato che l’ONU ha deciso di dichiarare il 2012 Anno Internazionale delle Cooperative ed ha invitato il Presidente Napolitano a partecipare ad una delle iniziative che l’Alleanza delle Cooperative Italiane promuoverà per celebrare l’evento.

L’udienza si è aperta con l’intervento di Giuliano Poletti, seguito da quelli di Chiara Bertelli, Coordinatrice di Legacoop Generazioni, e di Dora Iacobelli, Presidente della Commissione Pari Opportunità.

Intervento di Giuliano Poletti

Intervento di Dora Iacobelli

Intervento di Chiara Bertelli

fonte: Legacoop