Cos’è una cooperativa

L’impresa cooperativa è un’impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della S.r.l o della S.p.A. La cooperativa pone al centro le persone, per questo pone dei limiti alla remunerazione del capitale, garantendo così la centralità dei soci. Tra i principi fondamentali che regolano l’impresa cooperativa:

  • Democrazia: La cooperativa è un’impresa “democratica” che prevede un forte controllo da parte dei soci secondo il principio “una testa, un voto”, indipendentemente dalla propria quota sociale.
  • Mutualità: Il rapporto mutualistico si realizza tra soci e cooperativa e descrive vantaggi e obblighi reciproci. La mutualità può avere forme diverse:vantaggi, benefici o migliori condizioni. L’essenza del rapporto mutualistico è il “ristorno”, un vantaggio che viene riconosciuto ai soli soci, non indistintamente e in modo eguale ma proporzionalmente alla quantità e qualità degli scambi avuti con la cooperativa.
  • Intergenerazionalità: L’impresa cooperativa prevede l’indivisibilità del patrimonio e il reimpiego degli utili nell’impresa stessa, garantendo così lavoro stabile, sviluppo nel tempo e stabilità economica della società. Queste condizioni rendono l’impresa cooperativa un’ impresa “sostenibile” e attenta alle opportunità delle generazioni future.

Scarica il pdf dei Valori Cooperativi

Perchè aprire una cooperativa? Per essere padroni di sé stessi, poter decidere liberamente insieme agli altri soci senza doversi sottomettere alle decisioni di altri. La cooperativa è un’impresa che attenua la conflittualità interna, proprio grazie alla forte partecipazione democratica dei soci ai processi decisionali. Inoltre l’impresa cooperativa non necessita di un capitale minimo per essere costituita a differenza delle altre imprese di capitali. La cooperativa è un’impresa che rivolge particolare attenzione alle persone e alla comunità in cui opera, non può “delocalizzare”, garantisce una forte flessibilità organizzativa che si concretizza con la possibilità di realizzare patti sociali tra i soci per organizzarsi liberamente garantendo sempre e comunque gli interessi dell’impresa stessa.

La cooperativa è un’impresa a tutti gli effetti, non è un’associazione non-profit, né un’associazione di volontariato; quello che la caratterizza è la ripartizione degli utili:
– rispetto agli enti non-profit infatti è prevista la possibilità di dividere parte degli utili tra i soci
– rispetto alle altre società di capitali invece ha un obbligo a reinvestire la gran parte degli utili nell’impresa.
La cooperativa finalizza la maggior parte degli utili al conseguimento degli obiettivi dei soci e in tal senso li destina alla patrimonializzazione della società., mentre le altre società devono remunerare i soci proporzionalmente alla propria partecipazione societaria. Una particolare tipologia di cooperative è quella delle cooperative sociali, che essendo onlus per legge, rientrano nella categoria del non-profit.

Le imprese cooperative operano in tutti i settori produttivi su tutto il territorio nazionale:

  • Produzione e lavoro: manifatturiero, industriale, edilizia, meccanico, energia, consulenza
  • Servizi: web, manutenzione, vigilanza, logistica, trasporti, ristorazione, global service
  • Grande distribuzione: consumatori, utenza, dettaglianti
  • Agricoltura e pesca: coltivazione, allevamento, trasformazione, pesca
  • Turismo: servizi per il turismo, accoglienza
  • Cultura e media: stampa, internet, servizi culturali e museali, organizzazione eventi
  • Credito, finanza, assicurazioni: servizi bancari, servizi finanziari, servizi assicurativi
  • Salute e sociale: sanità, benessere, disabilità, infanzia, disagio sociale
  • Abitazione: politiche abitative, efficientamento energetico