DISABILITÀ. NON LASCIAMO SOLI I PIÙ SOLI

Inserito il novembre 21, 2011 at 12:08

Categorie: In evidenza, Legacoop Sociali

 Giovedì 24 novembre 2011, ore 12 Centro Congressi Gli Archi – Largo di Santa Lucia dei Filippini – Roma (Largo Argentina)

Un incontro per scongiurare la chiusura delle 54 Case famiglia che ospitano a Roma 380 persone con disabilità gravi, promosso da Casaalplurale, Confocooperative Lazio, Legacoopsociali Lazio, A.G.C.I. Lazio

Le istituzioni di Roma Capitale, le associazioni del terzo settore e le Case famiglia con i loro ospiti a dialogo

______________________

Confcooperative Lazio, Legacoopsociali LazioA.G.C.I. Lazio insieme a Casa al Plurale, una realtà che rappresenta dal 2006 le organizzazioni che operano nella nostra regione a sostegno delle persone con disabilità, stanno conducendo da tempo una battaglia per non lasciare soli i più soli.

Le rette che al momento vengono corrisposte alle 54 Case famiglia sostenute da Roma Capitale – vere e proprie case dove abitano 380 persone con disabilità gravi – sono infatti insufficienti e non consentono più di garantire la loro sopravvivenza.

Assistere una persona gravemente disabile che vive in una Casa famiglia costa 286 euro al giorno, laddove il Comune ne eroga appena 127, meno del 50% del necessario. Una condizione ormai insostenibile, che condanna le strutture alla chiusura.

Nei mesi scorsi abbiamo inviato a tutti gli Assessori e ai Consiglieri di Roma Capitale un’analisi dei costi delle Case famiglia per disabili, per testimoniare, numeri alla mano, la gravità della situazione. Un messaggio chiaro, accolto senza indugi dall’Assemblea Capitolina, che quest’estate ha firmato e sottoscritto all’unanimità una mozione per richiedere l’aumento dei fondi destinati alle residenze per persone adulte con disabilità.

Una scelta certamente coraggiosa, alla quale però non ha fatto finora seguito alcuna decisione pratica.

Il necessario per garantire l’indispensabile: è questo che chiediamo. Basterebbe operare un taglio minimo su una qualsiasi voce di spesa prevista nel bilancio di Roma Capitale e giudicata di minore urgenza per poter restituire un futuro degno a chi più fra tutti ha un bisogno vitale di garanzie per il domani.

Abbiamo pensato quindi di ritrovarci e parlarne insieme, per trovare al più presto una soluzione.

L’appuntamento è per giovedì 24 novembre 2011 alle ore 12, presso il Centro Congressi “Gli Archi” – Largo di Santa Lucia dei Filippini (Largo Argentina).