ECOINCENTIVI AUTOTRASPORTO MERCI: IN ARRIVO, 15 MILIONI DI EURO

Inserito il ottobre 9, 2014 at 08:22

Categorie: News

C’è tempo fino al 30 novembre 2014 per usufruire degli ecoincentivi destinati al settore dell’autotrasporto, a favore dei quali il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha stanziato 15 milioni di euro. A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del 3 luglio 2014, con il quale sono stati definiti i requisiti e le modalità per accedere agli ecoincentivi, le imprese di trasporto hanno ora l’opportunità di rinnovare il proprio parco mezzi con veicoli ecologici, che rispettano le nuove normative europee. Possono accedere all’incentivo tutte le imprese dell’autotrasporto di qualsiasi dimensione, a patto che acquistino mezzi nuovi, che siano attive sul territorio italiano e che siano in regola con i requisiti di iscrizione al Registro elettronico nazionale e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi.

Gli investimenti e le iniziative imprenditoriali oggetto di agevolazione sono: acquisto, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico da 3,5 a 7 tonnellate a trazione alternativa a gas naturale o biometano;
Acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 16 tonnellate a trazione alternativa a gas naturale o biometano;
Acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO.

Non rientrano invece nell’agevolazione i veicoli ibridi, ovvero alimentati alternativamente a carburante tradizionale o a gas. Il contributo concesso ad ogni impresa può avere importo massimo di 500 mila euro.

Per presentare domanda di agevolazione è necessario utilizzare l’apposito modello allegato al decreto ed inviarlo entro il 30 novembre 2014 tramite raccomandata con avviso di ricevimento al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – Dipartimento dei trasporti terrestri – Direzione Generale per il trasporto stradale e per l’intermodalità, Via Giuseppe Caraci, 36 – 00157 Roma.

Per scaricare la documentazione, clicca qui