IL 2014 A FROSINONE: VIDEOCOOP AVRA’ UNA SEDE. DEL MONACO:”UN ANNO STRAORDINARIO”

Inserito il gennaio 2, 2014 at 10:47

Categorie: In evidenza
Tags: , , , , , ,

 

La crisi morde anche in provincia di Frosinone, ma si sta reagendo. Tante le cooperative nate sul territorio.
Il Presidente di Legacoop Frosinone racconta il 2013 e guarda con ottimismo al 2014. Una buona notizia è già arrvata: la Videocoop ha una sede e presto darà il via alle sue attività. 

 

Roma, 2 gennaio- “Questo è stato un anno straordinario” ha detto Daniele Del Monaco, presidente di Legacoop Frosinone, interrogato in merito all’andamento delle imprese cooperative presenti sul territorio provinciale nell’anno 2013.

“Straordinario in tutte e due le accezioni del termine- ha spiegato-. Abbiamo infatti dovuto affrontare un lavoro straordinario.  Molte cooperative hanno subito terribilmente gli effetti della crisi che ha attanagliato tutta la provincia di Frosinone, ed in particolar modo le zone più basse. Da noi, la crisi ha avuto una doppia incidenza: colpa della forte deindustrializzazione del territorio che ha creato un vuoto economico importantissimo”. Del Monaco, però, precisa: “E’ stato un anno straordinario anche perché dalla crisi sono nate tantissime cooperative. Probabilmente siamo la provincia in cui ne sono nate di più”.

Quest’anno hanno aderito a Legacoop Lazio 56 cooperative – almeno quindici delle quali hanno sede nella provincia di Frosinone- “che non raggiunge nemmeno un quinto della dimensione di Roma Capitale”.

“Qui, nel 2013, si sono formate nuove imprese delle idee e non dei capitali- cooperative capaci di  creare davvero lavoro per i giovani disoccupati e non volte solo all’accumulo di danaro”- chiarisce orgoglioso. E ricorda l’importanza dell’esperienza della neonata Videocoop- società ‘recuperata’dagli ex operai della Videocon, colosso dei cinescopi gestita da un gruppo indiano e fallita a causa di un deficit che ammontava a quasi cento milioni di euro. Ben 1090 operai erano finiti in mobilità. “Ma cinque degli ex lavoratori della Videocon-che aveva sede nell’ex fabbrica di Fratta Rotonda- hanno avuto l’idea di mettersi insieme. Noi della Legacoop li abbiamo affiancati, insieme al Comune di Frosinone e alla Regione Lazio,  e ora  stanno per attivare tutte le procedure autorizzative volte al recupero del Raee dal materiale elettronico. Nel giro di qualche mese, io spero anche meno, potranno avviare la loro attività”- ha annunciato Del Monaco.

Pochi giorni fa, il 2013 ha fatto in tempo a fare un un ultimo regalo ai neo- cooperatori dell’ex stabilimento di Anagni: il Comune di Ceccano ha designato l’ex cartiera Savoni come sede operativa destinata alle attività della Videocoop.

La struttura era stata finanziata da fondi regionali e, grazie alla delibera della Giunta, tornerà a nuova vita ospitando i sogni di questa nuova impresa.

“Insieme, daremo vita ad un impianto per il recupero del Raee che costerà circa un centinaio di migliaio di euro”- spiega il presidente di Legacoop Frosinone, che nel 2014 continuerà a farsi muovere dall’”ottimismo della  volontà”, al fine di realizzare il suo ‘masterplan’.

“Nel 2014, Legacoop Frosinone vorrebbe:sviluppare un progetto in rete legato alla qualità della vita delle persone nel settore dell’housing sociale insieme al Consorzio Intercom e al Consorzio Parsifal- due grandi realtà” ha detto Del Monaco- Creare un modello replicabile di turismo ecosostenibile legato alla creazione di alberghi diffus nei centri storici.

Non dimentichiamo che Frosinone è il Nord di Roma e l’interland di Napoli e sarebbe importante favorire i viaggi tra queste due città”. E ha aggiunto: “Continueremo a puntare sul Master Marss- il master di II livello attivato presso La Sapienza, volto a favorire l’integrazione socio-sanitaria”.