IL MINISTRO KYENGE VISITA LA CASA DI TOM

Inserito il febbraio 2, 2014 at 21:02

Categorie: In evidenza
Tags: , , , , , ,

Roma, 1 febbraio 2014- “Ancora  una volta la cooperazione –ed in particolare la cooperazione sociale- è protagonista nei percorsi di accoglienza e integrazione per minori giunti nel nostro Paese dal continente africano. E’ questo il significato dell’esperienza concreta realizzata dalla cooperativa ‘La casa di Tom’”.

Lo ha detto Stefano Venditti, presidente Legacoop Lazio, commentando la visita del ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge ai luoghi di prossima accoglienza dei rifugiati inseriti all’interno del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati in Molise ed alla struttura di Sant’Agapito d’Isernia, gestita da una cooperativa aderente alla Legacoop.

“Ho voluto esprimere personalmente al ministro la solidarietà e la vicinanza dei cooperatori per gli attacchi che in questi mesi gli sono stati rivolti ed ho rivolto un sincero apprezzamento per l’opera di governo sin qui realizzata“- ha spiegato Venditti, che insieme a Katia Risi- presidente della cooperativa “La casa di Tom”- ha accolto il ministro.

Nei dieci anni di attività de “La casa di Tom” è stato fatto molto. Tanti gli obiettivi raggiunti: accreditamenti e collaborazioni con moltissimi comuni italiani, collaborazioni attive con Ministero delle Politiche Sociali e Ministero dell’Interno nell’accoglienza dei profughi da Lampedusa. Il 2013 ha segnato un anno fondamentale nella svolta dell’integrazione sui territori dei minori presenti nelle 8 strutture di accoglienza con l’avvio di oltre 30 tirocini formativi della durata di 6 mesi.

Molto apprezzata la neo-assegnazione come ente gestore di 5 progetti SPRAR del Ministero dell’Interno, di cui 2 nella Regione Molise, 2 nella Regione Lazio e 1 nella Regione Campania.

Cécile Kyenge è rimasta entusiasta del progetto portato avanti dalla cooperativa in Molise e nel Lazio- sia nella gestione  dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati che in quella dei profughi dell’ex Emergenza Nord Africa a Cassino e ad Atina.

Dopo aver voluto conoscere personalmente i minori ospiti della struttura- ai quali è stato consentito di esporre pensieri, sogni ed esperienze- il ministro ha visitato la struttura e gli alloggi.  Ha poi promesso di ritornare a giugno, quando la cooperativa ‘La casa di Tom’ organizzerà un convegno che analizzerà i risultati ottenuti durante il 2013.