IL PROGETTO IFAES PER EXPO 2015 DELLA COOP ETICAE AL FIRST EUROPEAN LAND STEWARDSHIP CONGRESS

Inserito il novembre 10, 2014 at 11:33

Categorie: In evidenza

ETICAE – Stewardship in Action ha partecipato con Stewardship AIGER al “First European land stewardship congress” che si è tenuto dal  all’8 novembre a Barcellona  quale unica altra realtà italiana del congresso oltre a Legambiente Lombardia (Partner del progetto Land Life).

 

Il 6 Novembre infatti, la soc. coop aderente a Legacoop Lazio e l’associazione hanno presentato, all’interno della sezione “Enhancing innovation” delle Short Comunication, il progetto ”IFAES: Improving Food, Agriculture and Environmental Stewardship“ ideato, per EXPO di Milano 2015, dall’ associazione “Stewardship AIGER – Associazione Italiana per la Gestione Etica delle Risorse” in collaborazione con ETICAE – Stewardship in Action.

Il progetto è stato sviluppato all’interno della campagna “Alimentare la vita” del Forum Terzo Settore Lazio per EXPO 2015 e  prevede l’integrazione della Land Stewardship con le politiche di certificazione di gestione forestale responsabile della FSC, in un percorso che coinvolge proprietari terrieri, aziende agricole, stakeholder di varia natura chiamati a gestire un territorio per la conservazione della natura e del paesaggio, con lo scopo di incrementare la qualità del cibo e dei territori in linea con le esigenze di produttori, consumatori e ambiente secondo le politiche e pratiche di stewardship al fine di contribuire ad una coltivazione sostenibile e responsabile tale da produrre alimenti sani e sicuri. Numerose le domande dei partecipanti, durante lo spazio dedicato al dibattito, circa le specifiche del progetto e molti i punti in comune con altre presentazioni. In particolare, si è subito instaurata una comunicazione e la volontà di una collaborazione con l’iniziativa “Adopt an olive tree” www.adoptanolivetree.org.

Positiva e ricca di stimoli l’esperienza del Primo Congresso Europeo sulla Land Stewardship per tutto il network di Stewardship Italia, sia per l’associazione Stewardship AIGER, che ha potuto toccare con mano l’importanza della divulgazione e promozione delle politiche di stewardship e sia per la soc. coop ETICAE – Stewardship in Action che ha avuto l’occasione di conoscere le numerose tipologie di servizi e attività che gli altri paesi europei offrono rispetto alla Land Stewardship.

Tutto il network di Stewardship Italia ha avuto la conferma che l’intervento di Juan Puigdefabregas del CSIC sull’importanza del supporto emozionale per una corretta land stewardship, ha dei concreti fondamenti. Secondo Juan Puigdefabregas infatti, “Without emotion it is difficult to get involved in something”. Le attitudini quindi, comprese quelle green, derivano dagli schemi emozionali e per questo motivo sono direttamente collegate alle azioni di promozione e diffusione. “Una città come Barcellona, ha fatto suo lo schema emozionale legato all’importanza delle politiche green e della gestione responsabile- ha spiegato Annalisa Casino, coop ETICAE-. Ne è un esempio persino l’utilizzo di prodotti da bagno in formato maxi all’interno delle attività ricettive, così da evitare lo spreco e l’utilizzo molteplici confezioni di plastica, come pure l’invito, accanto ai lavabo, a non sprecare l’acqua, bene pubblico e non infinito. Questo dimostra che il concetto di custodia del territorio è stato fortemente recepito al punto tale di applicarlo a tutte le risorse locali”.

E ha aggiunto: “Il concetto Land Stewardship infatti, aggregando e coinvolgendo diversi portatori di interesse e organizzazioni locali che si prendono cura del territorio e del paesaggio, offre molteplici possibilità di sviluppo in Europa, contribuendo alla protezione dell’ambiente e incentivando le politiche verdi.Senza dubbio, tutto il network di STEWARDSHIP ITALIA, sia attraverso i servizi della soc. coop ETICAE – Stewardship in Action che le attività di promozione e diffusione di Stewardship AIGER, contribuirà alla divulgazione ed applicazione di queste politiche in Italia”