INAUGURATO IL NUOVO SPAZIO ATTIVO ZAGAROLO LOIC

Inserito il gennaio 14, 2019 at 06:29

Categorie: In evidenza, Regione Lazio

Un centro d’eccellenza di 2.000 metri quadrati per generare innovazione, attrarre competenze e talenti e favorire l’incontro tra il tessuto imprenditoriale e i player nazionali ed internazionali, in special modo per i settori della cultura, del turismo e del game. Questo vuole essere il nuovo Spazio Attivo Zagarolo, inaugurato l’11 gennaio dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dall’Assessore allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, e dal Presidente del Consiglio Regionale, Daniele Leodori.
Nasce così il decimo degli Spazi Attivi – la rete dell’innovazione della Regione Lazio sul territorio – che va ad aggiungersi a quelli già esistenti di Roma Casilina, Roma Tecnopolo, Bracciano, Civitavecchia, Colleferro, Viterbo, Rieti, Ferentino e Latina.
La sede dello Spazio Attivo di Zagarolo è a Palazzo Rospigliosi, dimora storica di grande bellezza a pochi chilometri da Roma, al centro di un’area a cavallo tra i Monti Prenestini e i Castelli Romani, ricchissima di eccellenze culturali, artistiche e naturalistiche.
Gli Spazi Attivi offrono informazioni sulle attività e sulle opportunità per lo sviluppo offerte dalla Regione Lazio, servizi di assistenza alle imprese nella preparazione dei bandi o delle proprie iniziative di investimento. Ospitano i FabLab, pensati per far avvicinare scuole e imprese alle tecnologie 3D, i laboratori dedicati all’incubazione d’impresa, gli Sportelli Donna Forza 8, per informare sulle opportunità offerte dalla programmazione regionale, nazionale e comunitaria e dedicate alle donne. Inoltre, forniscono servizi di supporto all’internazionalizzazione delle imprese, di assistenza agli enti locali e di networking.
Lo Spazio Attivo Zagarolo LOIC (Lazio Open Innovation Centre) sarà uno spazio di co-progettazione e collaborazione, un ambiente stimolante dove talenti e team imprenditoriali potranno confrontarsi con tutor, mentor e coach per condividere idee e professionalità e dare vita a progetti imprenditoriali innovativi, anche grazie a collaborazioni con università, scuole di design e associazioni di categoria del Lazio, Camera di Commercio di Roma e scuole superiori del territorio. Queste, in dettaglio, le aree contenute al suo interno:

  • Welcome Lazio Open Innovation Centre, 86 mq – spazio multifunzionale per l’organizzazione di showroom e per eventi di networking; info desk con postazioni multimediali;
  • Conference & Workshop, 209 mq – sala per incontri con specialisti ed esperti nazionali e internazionali su tematiche digitali e di open innovation;
  • Accelerazione e programmi per le startup, 345 mq – un’area interamente arredata e cablata, con showroom, laboratori, spazi relax e social, aule formative/convegni/riunioni dedicati alle startup;
  • EDU, 202 mq – spazio dedicato ai programmi di formazione per studenti, talenti, creativi e startupper;
  • Tech Exibition Area, 850 mq – destinata a installazioni multimediali immersive che valorizzano gli elementi storici del Palazzo, in modo da offrire al visitatore nuove e coinvolgenti possibilità di interazione;
  • Talent Working, 94 mq – spazi collaborativi per talenti e “smart worker”;
  • FabLab Lazio, 175 mq – laboratorio di fabbricazione digitale per la prototipazione, dotato di attrezzature e tecnologie innovative, in cui maker, designer, studenti, creativi e startup potranno realizzare prototipi e oggetti e imparare, partecipando a corsi e workshop gratuiti dedicati al design, alla programmazione e alla progettazione.