IPERCOOP, ACCORDO PER IL SUPERSTORE SIGLATO

Inserito il gennaio 20, 2014 at 13:14

Categorie: News
Tags: , , , ,

Cooperativa e sindacati firmano l’accordo per il Superstore (già Ipercoop).
Posti di lavoro salvi e ore di solidarietà ridotte: un esito positivo in un momento di grave difficoltà economica

 

Lunedì 13 gennaio 2014, presso il superstore di Viterbo del centro commerciale Tuscia, è stato firmato il verbale di accordo tra Unicoop Tirreno  e le OO.SS. Un passo importante che rappresenta il primo step di un percorso concordato due mesi fa a Roma, in seguito a un incontro nazionale tra la Cooperativa e le parti sindacali in cui si è deciso di coinvolgere i territori per affrontare le due questioni sui cui lavorare: la gestione del personale presente negli ipermercati e la trasformazione del format da ipermercato a superstore, con l’introduzione della nuova organizzazione.

L’accordo di lunedì 13 gennaio ha evitato il ricorso alla procedura di mobilità per 12 dipendenti equivalenti full-time attraverso l’utilizzo di ammortizzatori sociali conservativi:  il contratto di solidarietà sottoscritto prevede una riduzione dell’8% delle ore lavorative di tutti i dipendenti (191 persone) con l’eccezione solo del responsabile del punto vendita e dei farmacisti. Riduzioni orarie che saranno rimborsate per il 70%, diminuendo notevolmente il disagio economico dei singoli lavoratori.

“Il primo passo del percorso iniziato a Roma con l’incontro nazionale si conclude in modo molto positivo – commenta Massimiliano Palla, direttore del Personale Unicoop Tirreno – trovando un accordo che riduce al minimo il sacrificio dei lavoratori, senza la perdita di posti di lavoro e contemporaneamente apre una prospettiva di stabilità futura per il superstore di Viterbo”.

Dal 1° febbraio 2014 il superstore di Viterbo inizierà l’implementazione della nuova organizzazione del lavoro. Nell’accordo sottoscritto lunedì le parti hanno deciso infine di incontrarsi di norma una volta al mese per verificare l’andamento della situazione organizzativa, valorizzando e rilanciando così il sistema di relazioni già previsto dal vigente contratto integrativo aziendale di gruppo.