Legacoop Latina: i Presidenti delle cooperative in Assemblea

Inserito il gennaio 9, 2012 at 09:51

Categorie: Legacoop Latina, News

Davvero numerosa la partecipazione delle cooperative nella sala riunioni “Gino Valente”, che ha ospitato l’assemblea dei Presidenti di Legacoop Latina lo scorso 20 dicembre.

Il presidente Emiliano Scinicariello ha introdotto i lavori assembleari con una relazione sulle attività svolte nel 2011. In particolare, ha ricordato i numerosi incontri con le cooperative per la partecipazione ai bandi per la formazione di Fon.coop ed a quelli per i finanziamenti agevolati per la Legge Regionale 20/03.

Il comparto Sociale è stato oggetto di un approfondito intervento da parte di Scinicariello, il quale ha sottolineato lo stato di crisi ma anche le potenzialità del settore. Infatti, nel corso del 2011 sono state quattro le nuove cooperative associate.

Anche la Produzione e Lavoro, come tutti i comparti, risente di una profonda crisi, come dimostrato dai dati enunciati dal presidente Scinicariello. A questo proposito ha informato i presenti delle possibili iniziative da intraprendere con l’Associazione regionale delle cooperative di Produzione e Lavoro e il Consorzio Cooperative Costruzioni (CCC), in particolare diversificando gli interventi tra i privati e gli Enti Locali. Comparto, quello della Produzione e Lavoro provinciale di Latina, che ha visto aderire nel 2011 due nuove cooperative.

Altro discorso, lo stato della cooperazione agricola, che pur essendo la naturale vocazione del territorio, risente – in maniera più o meno diretta – di alcune problematiche legate soprattutto alla flessione generalizzata dei consumi. In questo settore, nel 2011 ha aderito la cooperativa Filagri di Cisterna.

Il presidente Scinicariello, concludendo il quadro dei comparti con i Servizi, che ha visto l’adesione di due nuove cooperative, si è soffermato sullo stato generale della cooperazione in provincia di Latina, che pur se in stato di sofferenza, presenta aspetti di notevole prospettiva. In particolare, ha informato i presenti dell’ipotesi progettuale con l’Associazione Libera, che si è resa disponibile a gestire insieme a Legacoop i terreni confiscati alle mafie, tra cui un primo “villaggio turistico” a Borgo Sabotino.

Scinicariello ha informato i presenti circa i lavori del Convegno dal titolo “Cooperativa, socialità e condivisione: un modello di impresa un modello di sviluppo” svoltosi all’interno di Athena Workshop, con l’intervento del presidente Legacoop Lazio, Stefano Venditti, lo scorso novembre. Il primo ed immediato risultato è stato il contatto del dirigente scolastico dell’Istituto “Darby”, appena una settimana dopo l’evento, per iniziare dei “Percorsi di alternanza scuola-lavoro” in collaborazione con Legacoop e con le cooperative del territorio che vorranno aderire.

L’intervento di Scinicariello è continuato sulle proposte e le iniziative da intraprendere nel 2012, soffermandosi sulla necessità di avviare definitivamente il Centro Servizi con i corsi di Formazione e, attraverso una rete già operativa di consulenti, servizi fiscali, legali e di assistenza capillare alle imprese. Tra l’altro, ha portato a conoscenza dei presidenti l’iniziativa della Cooperativa Utenti Telefonici (CUT), nata per contrastare il monopolio delle utenze telefoniche e per ottenere tariffe migliori sul mercato della telefonia mobile.

I presidenti, all’unanimità, esprimendo ampia fiducia sul lavoro svolto dal presidente Scinicariello nell’anno in corso, hanno messo a disposizione le loro imprese ed il loro impegno per sostenere e sviluppare l’Associazione.

Un brindisi di auguri ha accompagnato la fine dei lavori assembleari.