LEGACOOP LAZIO: comunicato in merito alle notizie di stampa sulla cooperativa Cler

Inserito il maggio 12, 2011 at 08:39

Categorie: In evidenza, Produzione e Lavoro

La Legacoop Lazio in relazione alle notizie di stampa apparse su vari quotidiani, riguardanti la società cooperativa Cler  precisa quanto segue:

la Coop.va Cler è un impresa costituita nel 1982 che svolge attività di impiantistica, illuminazione pubblica e lavori edili.

La Coop.va Cler, detiene una professionalità e una competenza nel proprio settore venticinquennale e si fonda sull’apporto di settanta soci cooperatori di comprovata esperienza e professionalità.

Negli anni la suddetta Cooperativa ha intrattenuto rapporti con numerosi Enti Pubblici e privati e, in particolare, da più di vent’anni ha ottenuto l’aggiudicazione di appalti a seguito di gare indette dal Comune di Roma, dalla Provincia di Roma, dall’Acea e da altri Enti pubblici e privati.

Nel 2010, contrariamente a quanto affermato in alcuni organi di stampa, secondo cui la Cler avrebbe goduto di “favori” per l’aggiudicazione di appalti, dai dati fornitici in modo analitico dalla direzione della cooperativa, facciamo fatica a rintracciare il presunto “favoritismo” nei confronti  della stessa:

-      dalla Provincia di Roma n. 1 appalto per un valore pari a Euro 40.583,61 a fronte della partecipazione a n.4 gare per un totale di Euro 8.600.000,00,

-      dal Comune di Roma n.2 appalti per un valore pari a Euro 1.369.236,51 a fronte della partecipazione a n.22 gare per un totale di Euro 13.279.000,00;

-      dall’Acea n.4 appalti per un valore pari a Euro 3.634.426,03 a fronte della partecipazione a n. 74 gare per un importo complessivo di Euro 39.837.000,00;

Questo esame documenta come   le aggiudicazioni nei confronti della Coop.va Cler siano state estremamente limitate rispetto agli importi complessivi e al numero di gare cui ha partecipato.

Per quanto a conoscenza della Legacoop Lazio, ci corre l’obbligo precisare inoltre che nei precedenti anni 2008 e 2009 il fatturato prodotto in quegli anni dalla Cler è stato rispettivamente di Euro 14.493.821,00 e di Euro 13.656.616,00, notevolmente superiore al fatturato dell’anno 2010 pari a Euro 11.062.418,00 e semmai il 2010 è stato un anno di minore fatturato.

Rifiutiamo pertanto l’idea che la vicenda “sdb” possa inficiare l’immagine e il lavoro della cooperativa di un trentennio: i lavori sono stati sempre acquisiti mediante gare pubbliche (al massimo ribasso, media mediata e massimo ribasso on line), così come avviene per tutte le nostre cooperative, in questo ed altri settori. Semmai abbiamo spesso registrato vere e proprie forme di penalizzazione per il nostro totale rispetto delle regole e della trasparenza!  Segnaliamo altresì che il danno d’immagine può  porre a rischio i posti di lavoro di quanti hanno nel tempo contribuito a formare l’impresa cooperativa.

Da ultimo vorrei ricordare che le imprese cooperative vincono e perdono appalti (così come la Cler) con ogni tipo di amministrazione.

COMUNICATO STAMPA-Coop.va_Cler