LEGACOOP LAZIO: la cooperazione sociale incontra Banca Etica

Inserito il giugno 11, 2012 at 10:33

Categorie: In evidenza, Legacoop Sociali

Si è svolto lo scorso 6 giugno, presso la sede nazionale di Legacoop, un incontro organizzato da LegacoopSociali Lazio per presentare i servizi offerti da Banca Popolare Etica alle cooperative aderenti.

Da anni Banca Etica collabora con Legacoop nell’intento di realizzare dei servizi di sostegno alle cooperative sociali che possano rispondere  alle loro esigenze quotidiane, come l’anticipo fatture, il finanziamento della 13° mensilità, la concessione di mutui per investimenti e di fidejussioni. A questi si aggiunge il “Progetto Energia”, il quale prevede l’erogazione di finanziamenti per interventi di efficienza energetica e installazione di impianti di energia da fonti rinnovabili.

Molte le cooperative che hanno partecipato all’incontro e che hanno raccontato la loro esperienza diretta con Banca Etica, sottolineando il rapporto di fiducia che sono riusciti ad instaurare in questi anni con la Banca stessa.

“In questo periodo di crisi  – ha affermato il Presidente di LegacoopSociali Lazio Pino Bongiorno - le imprese si sono dovute confrontare con sempre maggiori difficoltà finanziarie, dovute essenzialmente ai ritardi di pagamento della pubblica amministrazione.

Banca Etica si è proposta come un soggetto originale nel panorama del credito italiano, attento all’economia sociale, ai suoi protagonisti ed ai valori che ispirano una finanza etica.

Soprattutto la cooperazione sociale ha avuto in questo istituto di credito un  alleato in molte battaglie, un interlocutore attento e sensibile, sempre disponibile ad affrontare insieme difficoltà ed emergenze, a ragionare insieme a noi su quali fossero (e sono) i fabbisogni reali delle cooperative per costruire dei prodotti ad hoc.

Il successo di questo rapporto lo si deve soprattutto alla sintonia sugli aspetti valoriali fra imprese che hanno nel mutualismo il loro scopo sociale e una finanza etica attenta ai contenuti progettuali oltre che agli aspetti economici. Sarebbe bene proporre questo modello di economia etica anche alle altre associazioni della Legacoop”.

 “Un quarto dei finanziamenti erogati da Banca Etica sono destinati alle cooperative aderenti a Legacoop –ha affermato Roberto Marino, Responsabile Sviluppo Centro Italia per Banca Etica – gran parte di questi nel Lazio ( 40 milioni ca.). Nel 2011 crediti erogati in totale da Banca Etica sono aumentati del 24%, i depositi del 12%, il capitale del 15%. A dimostrazione che il modello di finanza etica funziona.

E’ necessario sensibilizzare su questi temi non solo all’esterno, ma anche all’interno della cooperativa stessa, far capire ai propri soci quanto è sociale il loro agire”.

“Questa modalità di agire, propria dell’economia sociale – ha ribadito il Direttore di LegacoopLazio Roberto Amicideve far ragionare non solo gli individui, ma le imprese, le quali devono dimostrare maggiore lucidità e comprensione della realtà che le circonda.

Le cooperative sociali, per loro natura stessa, hanno la responsabilità di dimostrare che il lavoro è una parte essenziale della società. Hanno la responsabilità di mostrare un modello diverso e possibile di economia.

Questo è possibile «mettendosi in rete», creando un sistema”.

Durante l’incontro è stato inoltre presentata da Andrea Baranes, Presidente della Fondazione Culturale responsabilità Etica, la nuova iniziativa NON CON I MIEI SOLDI, promossa da Banca Etica, per sensibilizzare sui temi della finanza speculativa. Sul blog www.nonconimieisoldi.org troverete tutte le informazioni per partecipare alla campagna.

Allegati:

Convenzione Legacoop Sociali aggiornata_Febbraio 2012