Osservatorio Provinciale della Cooperazione: SIGLATO PROTOCOLLO PER LA TUTELA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO NELLE IMPRESE COOPERATIVE DELLA PROVINCIA DI ROMA

Inserito il ottobre 12, 2012 at 11:29

Categorie: In evidenza

Roma, 12 ottobre 2012 – Lo scorso 3 Ottobre è stato siglato presso la  Direzione Territoriale del Lavoro di Roma,un Protocollo tra i componenti dell’Osservatorio Provinciale della Cooperazione, al fine di garantire una maggiore  tutela delle condizioni di lavoro nelle imprese cooperative della Provincia di Roma.

Tra i firmatari erano presenti i rappresentanti della  Confcooperative Roma e Lazio, Legacoop Lazio, Agci Lazio, CGIL, CISL UIL Roma e Lazio, mentre per la parte pubblica erano presenti oltre a INPS ed INAIL, il Direttore della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma , nel ruolo di Presidente.

Un importante accordo, generato soprattutto dalla determinazione delle Associazioni del Movimento Cooperativo e delle Organizzazioni Sindacali unite insieme su un percorso condiviso, che intende dare nuovo impulso e maggiore efficacia ai compiti e agli obiettivi propri dell’Osservatorio Provinciale della Cooperazione, operativo già dal 2011.

In questa nuova ottica, l’Osservatorio provinciale si proporrà di analizzare la situazione complessiva del lavoro nel settore della cooperazione, per orientare l’attività ispettiva della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma, INPS e INAIL,  in modo più efficace nei confronti di quei fenomeni di cooperazione spuria caratterizzati da maggiori illegalità; come pure di monitorare  ed indirizzare il settore degli appalti pubblici e quello delle commesse private, al fine del rispetto dei costi del lavoro previsti dai CCNL sottoscritti da Confcooperative, Legacoop, Agci e Cisl, Cgil, Uil, nonché delle relative tabelle ministeriali che li recepiscono, ma anche e soprattutto per una maggiore attenzione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Attraverso l’osservatorio, la Direzione Territoriale del Lavoro, INPS e INAIL, al fine di prevenire quei fenomeni patologici più frequenti ed insidiosi, opereranno  in stretta collaborazione  con le Associazioni cooperative e le Organizzazioni sindacali, le quali potranno segnalare ogni situazione di gravi illegalità e di dumping contrattuale da parte di cooperative spurie operanti sul territorio di Roma e Provincia.

Il Direttore della DTL di Roma, dott. Marco Esposito, nella sua vesta di Presidente dell’Osservatorio, ha sottolineato come la prevenzione sia lo strumento più efficace per contrastare situazioni di illegalità e che tale operazione sarà tanto più penetrante quanto più le parti a ciò deputate sapranno collaborare tra loro.

L’Osservatorio sarà anche uno strumento di controllo e di monitoraggio sulle stesse stazioni appaltanti, enti pubblici e privati,  di cui potranno essere esaminati bandi di gara, capitolati e contratti di  appalto,  per ravvisare a monte, l’eventuale mancato rispetto dei costi del lavoro previsti dai CCNL sottoscritti e riconosciuti da una recente circolare del Ministero del Lavoro.

In questo periodo di forte crisi economica che investe il territorio di  Roma e Provincia, assicurare l’applicazione delle garanzie previste dai CCNL associato e il controllo tempestivo su fenomeni di illegalità da parte di cooperative spurie, rappresenta sicuramente un efficace strumento per prevenire, o, quanto meno arginare fenomeni che mettono a rischio i salari dei lavoratori e l’assistenza stessa delle imprese sane ed oneste.

Leggi il protocollo.