PER UNA ROMA CAPITALE SOCIALE D’ITALIA: LE COOPERATIVE RIPULISCONO GRATIS L’ISOLA TIBERINA

Inserito il aprile 5, 2014 at 12:15

Categorie: In evidenza, Legacoop Sociali
Tags: , , , , , , , , , , , ,

La cooperazione sociale regala a Roma Capitale e ai suoi cittadini tre giorni di lavoro gratuito volti a ripulire gli argini dell’Isola tiberina.

Dal 7 al 9 aprile, venti imprese appartenenti alle tre centrali aderenti all’Alleanza delle cooperative italiane apriranno ogni giorno i cantieri alle 09:00 e chiuderanno alle 15:00 per ricordare a Roma che può essere “Capitale sociale d’Italia” grazie al lavoro delle cooperative sociali di tipo B che favoriscono l’inserimento delle persone con disabilità fisica o psichica, ex detenuti o ex tossicodipendenti.

Tante le operazioni previste: dalla potatura dei rami che si sporgono sul fiume alla mobilitazione di decespugliatori e autocarri a cestello per eliminare le erbacce cresciute sui muri fino alla raccolta differenziata dei rifiuti.

Le cooperative sociali di tipo B aderenti a Legacoop Sociali Lazio, Agci e Confcooperative, avevano già annunciato la volontà di fare questo regalo alla città alla presenza del sindaco il 25 marzo, durante l’evento “Roma pulita e solidale: si può fare”.

In quell’occasione, Ignazio Marino ha prospettato la necessità di un’accelerazione sull’applicazione della Delibera numero 60, grazie alla quale si destinerà  dal 5% al 15% dell’importo “complessivo di spesa all’acquisto di beni o servizi a favore delle cooperative sociali”.

Del resto, le cooperative sociali di tipo B non sono soltanto in grado di mobilitare strumenti, professionalità e tecnolgie per garantire un lavoro efficace e completo di manutenzione degli spazi urbani ma hanno anche il grande merito di riuscire a offrire una occasione di riscatto a tantissime persone svantaggiate.

Sono tanti i lavoratori che vengono da storie di malattia, emarginazione e disagio, che hanno trovato nelle imprese cooperative lo stimolo per la rinascita.

Il 7 aprile alle 11.00, sarà presente l’assessore all’Ambiente, Estella Marino.

Alla consegna dei lavori, prevista per il 9 aprile dalle 12 alle 14, sono stati invitati il sindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino; il presidente del Consiglio comunale, Mirko Coratti; l’assessore all’Ambiente, Estella Marino; l’Assessore alle Politiche sociali, Rita Cutini; l’assessore ai Lavori pubblici, Paolo Masini; l’assessore al Lavoro e alla Casa, Daniele Ozzimo e tutti i consiglieri di Roma Capitale.