REGIONE LAZIO: VIA LIBERA AL PIANO ANNUALE PER LA COOPERAZIONE

Inserito il ottobre 29, 2018 at 13:33

Categorie: In evidenza, Regione Lazio

Il 25 ottobre è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n.87 (Supplemento n.1) il Piano per la cooperazione 2017/2018, come definito dalla Legge regionale 21 luglio 2003 n.20 “Disciplina per la promozione e il sostegno della Cooperazione” e sue successive modificazioni ed integrazioni. Entro la fine del 2018 verrà pertanto emanato l’avviso per la presentazione delle domande.
Gli obiettivi strategici fissati dal Piano sono due:
1. Promozione della cultura cooperativa
2. Sostegno al sistema cooperativo regionale
Il primo obiettivo consiste nell’attivazione di un’azione sistemica di promozione e diffusione sul territorio regionale del modello di impresa cooperativa e incentivazione dei processi di aggregazione, nonché delle pratiche di partecipazione come il partenariato partecipato, anche nella predisposizione di atti e piani. Nel Piano le azioni saranno declinate in:

  • Promozione della cultura cooperativa con la realizzazione di convegni, seminari, eventi, siti internet e campagne mediatiche;
  • Miglioramento della formazione dei dirigenti e degli addetti delle cooperative associate attraverso apposita formazione con particolare riferimento alle reti di imprese;
  • Sviluppo di un sistema consolidato di rete tra le cooperative;
  • Promozione di un codice etico interno volto alla valorizzazione delle risorse umane e contro ogni forma di un loro possibile sfruttamento;
  • Miglioramento della conoscenza del sistema cooperativo laziale attraverso la realizzazione di banche dati integrate e specifici studi di settore.

Il secondo obiettivo strategico mira al sostegno e impulso alle imprese cooperative tramite l’indennizzo delle spese di tutoraggio delle neo-imprese cooperative in fase di start up e il Fondo rotativo per il piccolo credito. I contributi saranno concessi per:

  • Idee di impresa, per le quali gli aspiranti imprenditori intendono usufruire di attività di formazione e consulenza/tutoraggio finalizzate alla verifica della effettiva validità dell’idea e alle sue concrete possibilità di trasformarsi in impresa, fino alla redazione del business plan;
  • Business plan per i quali si intende usufruire delle attività di tutoraggio e accompagnamento agli aspiranti imprenditori, nella corretta definizione e sviluppo del piano di impresa e il passaggio all’impresa.

In relazione al fondo rotativo per il piccolo credito, sono già avviati da luglio 2017 gli interventi a valere sul POR 2014/2020 che hanno definito una sezione specifica per l’attuazione della legge sulla cooperazione, stanziando 3 milioni di euro.
Con 17mila imprese cooperative, 230mila lavoratori, l’11.2% delle cooperative italiane, il Lazio è uno dei più importanti centri della cooperazione italiana: la terza regione dopo Lombardia e Sicilia. Bene dunque l’approvazione in Giunta del Piano Annuale per la Cooperazione, uno strumento condiviso con i rappresentanti delle associazioni di categoria con cui la Regione sostiene l’azione e lo sviluppo del settore. – ha dichiarato l’Assessore regionale allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella - Un Piano che avrà immediata attuazione: con 1,8 milioni di euro finanzieremo, tramite un bando che verrà pubblicato nelle prossime settimane, due tipologie di attività: la promozione e diffusione della cultura cooperativa e il sostegno alle imprese nella fase di avvio.”