SERVIZI: Presentato ad Ostia il progetto UNITI PER UNO SVILUPPO COOPERATIVO

Inserito il maggio 2, 2011 at 09:06

Categorie: In evidenza, Legacoop Servizi

E’ stato presentato venerdì 30 aprile ad Ostia, presso l’aula consiliare “Massimo Di Somma”, Uniti per uno sviluppo cooperativo, progetto nel settore noleggio mezzi di trasporto, nato dalla collaborazione tra il consorzio bolognese Cosepuri e il locale consorzio Quasar.

Il progetto nasce da un bando della Banca d’Italia, vinto da Cosepuri, il quale ha scelto Ostia come inizio della sua attività romana.

“Inizieremo con 60 mezzi – ha spiegato Gino Onofri, presidente di Cosepuri - prevalentemente auto con conducente, messe a disposizione da Quasar. A Roma c’è un numero impressionante di imprese occupate nei trasporti, ma manca una rete che le colleghi tra di loro”. “Il personale – ha aggiunto il presidente di Quasar, Eugenio Di Giuliano - verrà scelto nel territorio, con contratti a tempo indeterminato”.

Diversi gli esponenti del mondo politico e cooperativo che hanno preso la parola durante la conferenza.

Per l’assessore alle Attività Produttive, al Lavoro e al Litorale di Roma Capitale, Davide Bordoni: “I campi su cui lavorano le cooperative rappresentano i vari aspetti del nostro Paese. Presentare un progetto su questo territorio, un quadrante strategico della capitale su cui investire, rappresenta un segnale di attenzione e stimolo per chi vuole fare impresa”.

“La comunità è il capitale sociale e stare nel territorio - ha spiegato Stefano Venditti, presidente di Legacoop Lazio – significa cogliere delle opportunità. Le nergie della crescita sono nei territori. E per questo abbiamo scelto Ostia, insieme alla zona della Tiburtina e dei Castelli Romani per operare su questa linea. L’incontro tra Quasar e Cosepuri avviene seguendo questo principio. Unire grandi realtà con più piccole per crearne quindi delle nuove”.

“Le cooperative – ha aggiunto Andrea Laguardia, presidente di LegacoopServizi Lazio - rappresentano il principio di sussidiarietà tra pubblico e privato. Investire sul territorio per rispondere alle sue esidenze”.

A moderare il dibattito la giornalista Paola Zanoni.

RASSEGNA STAMPA

articolo1

articolo 2

articolo 3

tg Canale 10 29 aprile 2011 parte 2

articolo Roma 2013