ASSEMBLEA LEGACOOP LATINA, GIANCOLA: “COOPERATIVE SENSIBILI ALLA RESPONSABILITA’ SOCIALE D’IMPRESA”

Inserito il novembre 14, 2014 at 15:24

Categorie: News

Rosa Maria Giancola, consigliere della Regione Lazio, è intervenuta ieri durante l’Assemblea precongressuale di Legacoop Latina, tenutasi presso l’Hotel Villa della Mercede, gestito dalla cooperativa Nova Pariter a San Felice Circeo. Questo il testo del suo intervento:

“Nonostante il periodo di crisi economica che la nostra provincia sta attraversando e le numerose chiusure aziendali che ci hanno colpito negli ultimi anni è necessario investire ancora sulla produzione e sul rilancio delle nostre imprese.
Il settore dell’Agricoltura e del Turismo sono sicuramente due punti di partenza importanti e strategici per la provincia data la sua vocazione e conformazione territoriale. È necessario dunque ripartire dal nostro territorio e dalla sua identità cercando di incentivare le start up di nuove imprese ma soprattutto aiutando quelle presenti e arginando in questo modo la politica di società multinazionali che, sfruttano il territorio per poi abbandonarlo lasciando dietro di se fabbriche chiuse e disoccupazione.
Diventa fondamentale quindi incentivare le realtà legate al territorio, in particolare l’idea della cooperativa, che mette in rete più soggetti e competenze creando delle vere e proprie sinergie in grado di valorizzare le risorse presenti e sicuramente aumentando la competitività in un mercato sempre più difficile.
Il settore del turismo rappresenta per la provincia di Latina uno dei principali comparti di interesse per potenzialità e risorse: le località balneari sulla costa, le isole, la storia, i parchi naturali e le montagne costituiscono un patrimonio ricchissimo con un grande numero di attività ricettive, stabilimenti balneari e operatori. Le bellezze culturali e naturali pontine sono opportunità ancora non colte in maniera adeguata, materie prime non delocalizzabili sulle quali puntare per un nuovo modello di sviluppo in grado di creare occupazione anche e soprattutto tra i giovani, tra i più colpiti dalla crisi, troppo spesso costretti ad abbandonare i nostri territori in cerca di lavoro altrove.
Il concetto di cooperativa risulta dunque vincente proprio perché in grado di coinvolgere e motivare tutti i cooperatori che non si sentono semplici dipendenti ma parte integrante dell’attività. La cooperativa è riuscita in questi anni a reagire meglio alla crisi in quanto capace di mettere a sistema competenze diverse in grado di realizzare progetti innovativi e capaci di rispondere in maniera efficiente ad un mercato in continuo cambiamento. La continua formazione e il flusso di conoscenze che si attiva tra i co-worker permettono alla cooperativa di adeguarsi in tempi rapidi a nuove esigenze. È fondamentale però favorire le “cooperative sane” che si legano al territorio e fanno della sua valorizzazione una mission imprescindibile.
Le cooperative rispondono al concetto di responsabilità sociale d’impresa, uno dei principi cardine della nuova programmazione europea. Un nuovo sistema culturale sul quale fondare modelli imprenditoriali moderni e sostenibili sulla base di specifiche problematiche sociali: aspetto che rappresenta una via d’uscita innovativa dalla crisi. Le cooperative agiscono infatti sul mercato coniugano le necessità del loro sviluppo, anche economico, con la tutela ed il rispetto dei soci e della comunità”.

 

 

SAVE THE DATE: 12° CONGRESSO REGIONALE DI LEGACOOP LAZIO