CROCE ROSSA DI ROMA E LEGACOOP LAZIO: AL VIA IL PROTOCOLLO PER LA REALIZZAZIONE DI INIZIATIVE CONGIUNTE DI INSERIMENTO LAVORATIVO

Inserito il marzo 26, 2019 at 13:57

Categorie: Comune di Roma, In evidenza, Legacoop Sociali

Croce Rossa Italiana – Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale e Legacoop Lazio hanno siglato, ad inizio 2019, un protocollo d’intesa finalizzato alla realizzazione di attività ed iniziative congiunte, tra i cui obiettivi rientra l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati in condizione di marginalità sociale.
Primo banco di prova sarà il progetto RomanInclusion, che si pone l’obiettivo di pianificare e sostenere la creazione di condizioni di superamento ed uscita delle persone in età lavorativa dal Villaggio La Barbuta, attraverso percorsi mirati di inclusione sociale, lavorativa ed abitativa.
La Croce Rossa ha già concluso le attività di mappatura del capitale umano in termini di competenze formali e informali, attività pregresse, abilità personali e bisogni. I profili professionali emersi, che hanno coinvolto circa 200 persone di etnia Rom, Sinti e Camminanti, saranno ora resi consultabili dalle Cooperative per la selezione di nuovo personale ed il successivo inserimento lavorativo.
La Cooperazione sociale di tipo B nasce proprio come risposta al bisogno di inserimento lavorativo delle persone svantaggiate. Attraverso il lavoro, creiamo le condizioni affinché queste persone possano trovare il loro posto nella società, diventarne membri attivi e superare quelle barriere culturali e sociali che non ne permettono l’affermazione personale.” – ha commentato il Presidente di Legacoop Lazio, Placido Putzolu.
Questa collaborazione tra la Croce Rossa di Roma e Legacoop Lazio trasforma una progettualità, relativa all’inserimento nella vita lavorativa e sociale delle persone Rom presenti nella città di Roma, in una vera e propria risposta operativa.
Croce Rossa di Roma – sottolinea la Presidente, Debora Diodati – sta mettendo in campo, attraverso i suoi operatori, varie azioni che possono avere un impatto sul processo di superamento dei campi. La risposta positiva che viene anche da Legocoop Lazio è un segnale positivo e fornisce un ulteriore strumento di lavoro per un’attività che non è semplice ma che ha l’obiettivo di contribuire a trovare soluzioni concrete di fuoriuscita dalla marginalità sociale, favorendo processi di inclusione lavorativa”.