CULTURMEDIA LAZIO: AL LAVORO PER IL CONGRESSO NAZIONALE DI SETTORE

Inserito il luglio 23, 2018 at 14:43

Categorie: culturmedia, In evidenza

Continua il percorso che porterà, nel prossimo autunno, all’Assemblea costitutiva di CulTurMedia Lazio, in vista del Congresso Nazionale di settore. Nella sede di Legacoop Nazionale le cooperative laziali dei settori cultura, media e turismo si sono riunite lo scorso 20 luglio per affrontare alcune delle tematiche propedeutiche alla creazione del nuovo settore e per pianificare le attività dei prossimi mesi.
Ad introdurre i lavori il Presidente di Legacoop Lazio, Placido Putzolu, che ha sottolineato come la creazione del coordinamento CulTurMedia Lazio sia un ulteriore ed importante tassello che sottolinea la piena ripresa delle attività della Lega regionale. Il Lazio è sicuramente una regione strategica per le attività del nascente settore: tra i primi settori produttivi culturali e creativi nazionali, annovera un notevole numero di imprese cooperative operanti in tali ambiti, rispetto ad altre regioni.
Nel corso dell’iniziativa la Vicepresidente di CulTurMedia Nazionale con delega ai media, Lidia Gattini, ha aggiornato i presenti sulle numerose iniziative messe in campo a livello nazionale, attraverso il piano di lavoro approvato dalla Direzione Nazionale CulTurMedia, riunitasi lo scorso 17 luglio.
Tante le iniziative, a partire da ottobre con la presentazione del Catalogo Multimediale della cooperazione attiva nei settori della cultura, del turismo e della comunicazione. Il Catalogo sarà uno strumento straordinario di interazione con tutta la realtà della cooperazione e con gli utenti, le imprese e i cittadini che vogliono conoscere la realtà, i prodotti, le buone pratiche e i servizi delle cooperative del settore. Per la sua realizzazione sarà fondamentale la partecipazione delle cooperative associate, che avranno il compito di segnalare le proprie attività e tutti i recapiti aggiornati mediante uno specifico format.
Importante sarà anche il contributo di CulTurMedia Consulting, che ha già in fase di sviluppo un’azione di monitoraggio verso le principali cooperative di tutti i settori, per promuovere i vantaggi dell’Art Bonus e del Tax Credit e per verificare il ruolo che può giocare la cooperazione per la crescita della produzione di film e documentari indipendenti: allo studio una specifica piattaforma dedicata, per facilitare incontro tra domanda e offerta, con particolare riferimento alla cooperazione del settore.
In riferimento al Lazio, il Centro di Eccellenza “Distretto Tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni e alle attività culturali” (DTC-Lazio) è già formalmente avviato, con il primo incontro di un gruppo di lavoro composto dalla rete delle Università del Lazio, CNR, Enea, Istituto Italiano di Fisica e le cooperative aderenti a CulTurMedia. Su questo argomento è intervenuto Fabio Mestici, Coordinatore Generazioni Legacoop Lazio e Consigliere della Cooperativa Sama Scavi Archeologici, che sta seguendo il tema insieme alla Presidenza Nazionale CulTurMedia: ad inizio ottobre è prevista un’importante iniziativa di presentazione del progetto, alla presenza del Presidente e degli Assessori di riferimento della Regione Lazio, e di definizione del ruolo del Centro di Eccellenza, che vedrà attivamente coinvolto il nascente settore tramite la presentazione di alcune buone pratiche in ambito di piattaforme cooperative di settore. Saranno inoltre presentati gli esiti di una ricerca del CNR e della Rete Europea dei Centri di Innovazione sulla capacità delle imprese del settore dei Beni Culturali del Lazio di essere al passo con l’innovazione, connessa alla rivoluzione digitale.
Federica Scala, dirigente Cooperativa CoopCulture, ha poi descritto l’iniziativa messa in cantiere per fine settembre che coinvolgerà le cooperative laziali: un incontro tra il mondo della cooperazione e le istituzioni scolastiche, per presentare le buone pratiche cooperative sui temi della didattica e dell’alternanza scuola-lavoro.
Le cooperative laziali, intervenute nel corso dell’iniziativa, hanno manifestato il loro interesse per le attività poste in essere e la loro volontà di farsi parte attiva nel processo di costituzione del settore CulTurMedia del Lazio. Nei prossimi mesi il percorso sarà animato da alcuni tavoli tematici, per arrivare alla formale costituzione di un coordinamento regionale prima del Congresso Nazionale CulTurMedia, la cui convocazione verrà discussa nella prossima Direzione Nazionale prevista per il 20 settembre.