TAXI: PASSI AVANTI NELLA TRATTATIVA, LEGACOOP NON ADERISCE ALLO SCIOPERO

Inserito il marzo 23, 2017 at 11:30

Categorie: In evidenza, Legacoop Servizi

Come concordato nell’incontro del 21 febbraio scorso, il Ministero dei Trasporti e quello dello Sviluppo Economico hanno presentato ieri, alle maggiori Associazioni del settore taxi, la bozza di decreto interministeriale volta a regolamentare il settore ed arginare i fenomeni di illegalità.
La proposta del Governo è stata tuttavia accolta in maniera non unitaria, tanto che oggi sono tornate ad incrociare le braccia alcune delle Associazioni di categoria e sindacali del settore.
Operativi, invece, i taxi delle cooperative aderenti a Legacoop, come confermato già ieri dal referente Legacoop Servizi del Lazio, Andrea Laguardia “In merito all’incontro che si è tenuto al Mit per la vertenza taxi, esprimiamo soddisfazione per il metodo e per il contenuto del decreto interministeriale presentato dal Governo. Il decreto mette mano ad uno dei temi principali, cioè quello del rispetto delle regole e della legalità“.
Aggiunge poi Laguardia “Ci sono alcuni aspetti tecnici e di sostanza che andremo a definire entro una settimana, ma l’impianto è coerente con quanto previsto nell’accordo del 21 febbraio. La stessa coerenza auspichiamo venga tenuta dal senato nel ripristinare l’articolo originario che darà vita alla legge delega di riordino del settore. Se questo non accadrà il tavolo con il Governo perderà di significato. Non avevamo aderito allo sciopero e troviamo la conferma dello stesso, visto l’esito dell’incontro di oggi, incoerente e inopportuno“.